martedì 10 maggio 2011

Il Grande Libro della Janca - teaser

Raccolta di commenti da autorevoli personaggi internazionali che hanno ricevuto una pre-edizione del Libro.

Vladimir Putin:
“..Da molto tempo non apprezzavamo un sì valido esempio di divulgazione e sintassi. Suggerisco a tutti gli altri Adepti di gustarlo con delle olive, tartine e fiumi di vodka ghiacciata …continuate e buon lavoro !! Ablutionem Vlad.”

Dalla Santa Sede:
“…Cari concorrenti, appurato che il Vostro intento non è quello di rubare anime, ma quello ben più nobile di formare, educare, trasmettere modus vivendi e soprattutto …bibendi… mando a Voi e a tutti i Vostri Adepti i migliori auguri e i massimi auspici per il Vostro Santo lavoro. Ablutionem Joseph.”

Stephen King:
“ …Nella mia carriera di scrittore poche volte ho incontrato un’opera di questo genere ….mi avete terrorizzato ragazzi ….Ablutionem Stefano.”


Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi:

“Cribbio, Italiani prendete esempio dal Popolo della Janca! Venerazione e abnegazione per i propri Leaders. Ablutionem Silvio.“

Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama:
“Altro che Saddam! Ecco dov’erano i gas tossici! Questo libro è illuminante…brilla come una mina!! Ablutionem Barack”

Nicolas Sarcozy:
“Parbleu!!! mais il est magnifique! Carlàààààà…vieni qua che ho trovato dei testi per le tue prossime canzoni di mer…ehm, di meravigliosa ispirazione, cherì.
Fantastico, ragazzi. Ablutionem Nicolas”

…E il Sommo disse ad Adamo: “Presto! Afferra il mio
dito e tiralo forte!”

(cap.XXII, vers. 346, capoverso 64, lettera di Ezechiele ai Corintzky)

…"La flatulenza sai è come il vento…"
Domenico Modugno

"Una pisciata senza scoregge è come un matrimonio senza musica".
Antico proverbio russo

“La flatulenza sta meglio fuori che dentro"
Dal film Shreck

“…E del cul fece trombetta”
Dante, La Divina Commedia, Inferno, canto XXI

“Il peto è la più grande forma d'arte”
Picasso

“La musica jazz è come una scorreggia: piace solo a chi la fa”
William Shakespeare

“Iddiu m'ha fattu drupatu per nun muri' shcattatu”
(proverbio calabrese - Dio mi ha fatto bucato per non morir scoppiato)

“Quando il culo avvezza il peto,non si può tenerlo cheto!"
Proverbio emiliano "
Posta un commento